Scritto da: Redazione - Categorie: jazz / tutto il resto

Bebo Ferra ci parla del suo nuovo album: Lights

Abbiamo fatto due chiacchiere con Bebo Ferra in occasione dell'uscita del suo nuovo album: Lights. Il chitarrista / compositore ci ha parlato dell'album, della strumentazione che ha usato per incidere e delle sue influenze musicali.


L'album Lights di Bebo Ferra è uscito ad aprile 2023. E' il suo decimo album come leader. A questa produzione si affianca quella come co-leader in altre 15 incisioni e una moltitudine di registrazioni come side man.

Bebo Ferra live

Abbiamo avuto una bella conversazione con il chitarrista / compositore e sono venute fuori alcune curiosità interessanti.


La strumentazione e le sonorità

Bebo utilizza chitarre del liutaio Moffa. In particolare si è fatto costruire per l'occasione una solid body stile Telecaster. Con questo strumento il chitarrista ha cercato delle sonorità che rimandano a quelle di Bill Frisell.

La solid body di Moffa

A questa ha affiancato il modello Mithra

La Mithra di Moffa

L'amplificatore utilizzato in studio è un vecchio Fender Blues Junior con coni e valvole modificati. Per l'effettistica la base è costituita dal reverbero Wet Neunaber e dal delay El Capistan di Strymon. Sulla terza traccia del'album - intitolata Smiling - ha sporcato il suono con un overdrive Vemuram.

Le corde utilizzate sono le Thomastik 0.12.


Le influenze musicali di Bebo Ferra

Abbiamo chiesto a Bebo quali fossero gli artisti e i dischi che hanno avuto un peso nella sua formazione. Tra i vari artisti ha citato Bill Evans, Jim Hall e Bill Frisell. Per i dischi al primo posto mette Live At Village Vanguard di Bill Evans, citiamo testualmente la battuta che ci ha fatto l'autore: "l'album che vorrei fosse suonato al mio funerale!". Tra gli altri cita Smokin' At The Half Note di Wynton Kelly e Wes Montgomery.


La registrazione dell'album

Lo stesso Bebo Ferra ci dice che "i brani erano nuovi per la band. Li abbiamo provati e finito di montare gli arrangiamenti in studio. Poi abbiamo registrato, poche take per brano. Tutte quelle scelte per la pubblicazione erano la prima o la seconda take". Tra i suoi brani preferiti nel nuovo album cita la prima traccia, Sarah Jones, scritta di getto in pochi minuti.


Lights di Bebo Ferra

Alla guida del suo trio composto da Gianluca Di Ienno al pianoforte, all’organo Hammond e ai sintetizzatori, e da Nicola Angelucci alla batteria, Bebo Ferra inanella 9 brani, tutti originali ad eccezione di Very Early di Bill Evans, nove luci che si proiettano verso nuovi orizzonti sonori e cosmopoliti.

Pur mantenendo intatte le caratteristiche peculiari della sua scrittura, come la cantabilità e l’interesse per la poliritmia, l’ambito in cui si muove Ferra in questo album si rivela più elettrico e aperto, rispetto ad altre sue formazioni più acustiche e intime.

Lights è un album molto gradevole, in cui si percepisce la maturità di un musicista molto dedito alla musica e alla composizione, attraverso la ricerca di atmosfere e soluzioni sonore mai banali.

fine
Redazione - 

Ti è piaciuto l'articolo?

Ancora nessun voto.
Attendi un secondo…
guitar prof Testa e Scritta

© 2024 - guitarprof.it - info@guitarprof.it