Scritto da: Gregorio Panerai - Categorie: principianti / tutto il resto

Come accordare la chitarra: metodi e consigli per principianti

Vedremo come accordare la chitarra con diversi metodi e tecniche. Daremo un'occhiata ai vari tipi di accordatori disponibili e ai principi acustici da utilizzare per accordare a orecchio il nostro strumento.

Qualsiasi strumento per suonare bene deve essere accordato e la chitarra non fa eccezione (anzi!). Per "accordato" intendiamo che le nostre corde suonate a vuoto devono essere delle note ben precise. La mancanza di ciò compromette tutto il resto! Vediamo adesso come accordare la nostra chitarra


Le corde della chitarra

Prima di tutto dobbiamo tener presente che esistono molte accordature diverse per la nostra chitarra. Drop D, Open G, Open D, etc. Per il momento ci limiteremo all'accordatura più comune e utile per un principiante: l'accordatura Standard. Partendo dalla prima corda, ovvero la più piccola, otterremo la seguente sequenza:

Schema Corde chitarra in accordatura Standard

In questa immagine vediamo il numero della corda, con la nota corrispondente e la relativa lettera. É importante memorizzare questo schema e in modo particolare le lettere, dato che in quasi tutti gli accordatori le corde saranno indicate in questo modo.

Il concetto dietro l'accordatore è molto semplice: riconosce la frequenza della nota suonata e la confronta con quella corretta. L'accordatore ci indicherà se la nostra corda è accordata, oppure se è calante o crescente. Nel caso un cui la frequenza della nostra corda fosse più bassa di quella corretta dobbiamo alzarla andando a stringere la meccanica presente sulla paletta della chitarra. Nel caso opposto andando invece ad allentarla.

Tuner

Guardando quest'immagine di un accordatore di un noto software di editing audio possiamo vedere a sinistra della lettera A, ovvero la nota riconosciuta dall'accordatore, il numero 440 Hz. Questa è la frequenza di riferimento per l'accordatore. A volte si possono trovare brani in cui tale frequenza è più alta o più bassa. Fate attenzione però, la maggior parte dei pezzi è a 440 Hz, potrebbe capitarvi involontariamente di modificare questo numero nelle impostazioni dell'accordatore. Bene, in quel caso nonostante l'accordatore vi segnali che tutto è corretto, risulterete stonati rispetto alla canzone che volete suonare. Perciò, assicuratevi sempre che la frequenza di riferimento sia 440 Hz, a meno che la canzone che intendete suonare non ne richieda una diversa. Vediamo adesso alcuni tipi di accordatore.


Gli accordatori

Esistono diverse tipologie di accordatori. Certamente al più diffusa è quella delle applicazioni (ne esistono centinaia disponibili) per smartphone. Tra i più noti e utilizzati ci sono certamente GuitarTuna e Fine Chromatic Tuner.

Ma cosa intendiamo per accordatore cromatico? Esistono due funzionalità base di ogni accordatore. La prima è quella che autonomamente è già pronta per riconoscere le note della chitarra per l'accordatura Standard. La funzione cromatica invece è pensata per riconoscere qualsiasi nota e può essere sfruttata perciò per accordature diverse. Tuttavia potrebbe essere un pò confusionaria per un principiante. Facciamo un esempio. Avete la sesta corda molto scordata verso il basso, talmente scordata che il vostro accordatore cromatico la reputa più vicina a un Mi bemolle che a Mi. Perciò imposterà se stesso per accordare la corda su un Eb, chiedendovi magari di allentare ulteriormente la meccanica della corda. A questo punto pensate di essere accordati, e lo siete, ma in Mi bemolle invece che un Mi. Certo potreste accorgervi dell'alterazione sull'accordatore e quel piccolo b vicino alla E potrebbe farvi sorgere qualche dubbio. Ecco perché, nel caso in cui siate dei principianti vi consiglio di utilizzare la funzione automatica.

Esistono anche numerose pagine online a cui accedere dal vostro computer per potervi accordare. Il concetto è lo stesso delle applicazioni per smartphone. Persino il sito della Fender fornisce un link al proprio accordatore online.

Entrambe queste tipologie di accordatori utilizzano il microfono del telefono o del computer per ricevere e analizzare il suono emesso dalla vostra chitarra. Ecco perché se vi trovate in un ambiente rumoroso è molto probabile che non riescano a comprendere correttamente la frequenza della corda suonata. Ricordate: Una corda alla volta e con il massimo del silenzio possibile intorno!

Esistono altre tipologie di accordatori per accordare la nostra chitarra. Parliamo dei cosiddetti accordatori a clip da agganciare alla paletta della nostra chitarra.

Accordatore a clip

Sono dei piccoli e tutto sommato affidabili accordatori da agganciare tramite clip appunto alla paletta della chitarra. Il concetto alla base del loro funzionamento è la percezione della frequenza tramite la vibrazione che si propaga attraverso il legno del nostro strumento.

Per approfondire meglio le tipologie di accordatori vi rimando a questo utilissimo articolo.


Accordare la chitarra a orecchio

Passiamo ora vedere come accordare la chitarra a orecchio. Questo semplice metodo può sembrare quasi esoterico a un principiante ma appena se ne capisce il meccanismo e appena si allena un pò l'orecchio è alla portata di tutti.

Questa tecnica su basa sul fenomeno fisico dei battimenti. Quando ho due suoni quasi alla stessa frequenza (leggi quasi la stessa nota) e li suono insieme producono una specie di vibrazione. Più veloce è tale vibrazione e più sono diversi i suoni, più è lenta e meno ampia e più i due suoni sono simili.

Quindi partendo con una nota giusta, solitamente il nostro La (quinta corda), che potete farvi suonare da un altro musicista o usando l'ormai scomparso diapason, procedete nel seguente modo.

Premere la corda di La al quinto tasto in modo da ottenere la nota della corda sottostante, ovvero un Re e suonarla. A questo punto, suonare proprio la quarta corda a vuoto. I due suoni, se la chitarra è accordata, devono essere uguali, non ci devono perciò essere battimenti.

Uno volta che avete accordato anche il Re ripetete lo stesso procedimento scalando di una corda verso il basso per accordare la corda di Sol.

Per tutte le corde basta premere al quinto tasto ad eccezione della coppia Sol/Si, in qui per ottenere il Si sulla corda di Sol devo premere al quarto tasto.

Provate ad accordare la vostra chitarra a orecchio, magari dopo aver utilizzato l'accordatore solo per la corda di La. É un ottimo esercizio per il vostro orecchio e potete sempre utilizzare l'accordatore per controllare quanto ci siete andati vicino.

Al prossimo articolo!

fine
Gregorio Panerai - 

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 5.00/5. Da 1 voto.
Attendi un secondo…
guitar prof Testa e Scritta

© 2024 - guitarprof.it - info@guitarprof.it