Scritto da: Giulio Peretti - Categorie: recensioni / tutto il resto

Chat GPT e Intelligenza Artificiale: parliamo di chitarra

Sapevate che esiste un nuovo software AI con il quale puoi dialogare di qualsiasi cosa? Oggi parliamo di chitarra con l’Intelligenza Artificiale di Chat GPT, gli facciamo alcune domande teoriche e tecniche, gli chiediamo qualche consiglio pratico, insomma lo stressiamo un po’ e vediamo se può essere utile nel processo di apprendimento musicale o semplicemente come assistente


NOTA DI REDAZIONE

Il primo Aprile Open AI ha sospeso il servizio Chat GPT nel nostro paese dopo che è stata avviata un istruttoria da parte del Garante della Privacy. Le motivazioni sembrano riguardare la sicurezza e la salvaguardia dei dati degli utenti. Al momento il sito è irraggiungibile dall’Italia. Sembra si tratti di una cosa temporanea. Noi di Guitar Prof eravamo riusciti comunque a farci una chiacchierata prima che il problema si verificasse.


Intelligenza Artificiale, cos’è Chat GPT

Questo scrivono gli sviluppatori del progetto Open AI (Artificial Intelligence), nella facciata d'ingresso al loro sito internet, per quanto riguarda Chat GPT:

Abbiamo addestrato un modello chiamato Chat GPT che interagisce in modo conversazionale.
Il formato del dialogo consente a Chat GPT di rispondere a domande, ammettere errori, contestare premesse errate e rifiutare richieste inappropriate, chat GPT è addestrato a seguire un istruzione e fornire una risposta dettagliata

Beh, possiamo dire che le premesse sono molto interessanti.
Ma cos’è di preciso Chat GPT AI? Si tratta di un software progettato per simulare una conversazione con un essere umano sviluppato da Open AI, organizzazione di ricerca sull’Intelligenza Artificiale.
L' Intelligenza Artificiale di Chat GPT è in grado di generare testi in modo autonomo e di renderli molto simili a quelli generati da un utente umano.  È stato addestrato utilizzando una grande quantità di contenuti e può essere utilizzato in molteplici modi e supporta diverse lingue, tra cui l’italiano, anche se i risultati migliori sembra ottenerli ponendogli domande in lingua inglese.

Ho deciso di provare la versione gratuita e inserendo alcuni dati personali sono riuscito in poco tempo a crearmi un profilo per poter utilizzare il servizio. Pronti?
Allora non perdiamo altro tempo e parliamo di chitarra con l’Intelligenza Artificiale di Chat GPT.

software AI

Registrarsi e iniziare a interloquire con Chat GPT

Ti lascio qui il link ( questo link è temporaneamente non funzionante per il motivo descritto sopra) alla pagina principale per accedere al servizio, dovrai poi cliccare sul pulsante Try Chat GPT e registrarti inserendo alcune informazioni come nome cognome e indirizzo di posta elettronica. La registrazione può essere effettuata anche sfruttando un account google pre-esistente. Servirà inoltre un numero di cellulare al quale verrà inviato un codice di verifica di sei cifre per completare il tutto.

Una volta seguiti questi passaggi sei pronto a interloquire con Chat GPT AI. Per iniziare non devi fare altro che scrivere la tua richiesta nel campo di digitazione e il gioco è fatto. L’interfaccia è molto semplice e intuitiva. Il consiglio che ti dò è quello di utilizzare un linguaggio semplice e diretto. Le richieste dovranno essere chiare e dettagliate se necessario.
Per iniziare, o meglio per scaldarci, ho deciso di testare il mio interlocutore virtuale super preparato  con qualche domanda generica sulla musica e sulla chitarra.
Vorrei farmi un idea generale di chi ho di fronte, capire come rapportarmi e fin dove posso spingermi con le domande. Ad ogni domanda che porrò, scriverò una sintesi della risposta e qualche considerazione personale a riguardo.

Adesso siamo pronti per parlare di chitarra con l’Intelligenza Artificiale di Chat GPT.

chat gpt



Domanda generiche sull'origine della Musica

Chat GPT, da dove ha origine la Musica?

Scrivo la domanda, aspetto qualche secondo e mentre guardo lo schermo vedo che inizia a prendere vita la risposta, come se qualcuno stesse veramente scrivendo dall’altra parte dello schermo 🙂 

La musica ha una lunga e complessa storia che risale ai tempi antichi. La sua origine esatta è sconosciuta, ma si ritiene che sia nata da una combinazione di fattori, tra cui l'uso del ritmo e delle melodie nella comunicazione umana primitiva, le tradizioni musicali delle culture antiche e l'evoluzione degli strumenti musicali.
In diverse parti del mondo, la musica è stata usata per scopi diversi, come la celebrazione di eventi importanti come matrimoni, nascite e funerali, o come forma di espressione culturale. Nel corso dei secoli, la musica è stata influenzata da molti fattori, come i movimenti artistici, le tendenze sociali, le innovazioni tecnologiche e le migrazioni umane. In generale, la musica è una forma d'arte che coinvolge la combinazione di suoni e silenzi in una serie organizzata e significativa. Può essere creata e interpretata in molti modi diversi, utilizzando strumenti musicali, la voce umana o l'elettronica.

Che dire, trovo la risposta del mio interlocutore molto chiara, esaustiva e piuttosto concisa considerata la generalità della domanda. Brava Intelligenza Artificiale di Chat GPT !

chat gpt intelligenza artificiale

Domanda generica sull'origine della chitarra

Bene, fin dall'inizio il mio intento era parlare di chitarra con Chat GPT AI, quindi gli chiedo

Qual'è l'etimologia della parola chitarra e qual'è la storia di questo strumento?

Anche qui attendo qualche secondo e Chat GPT inizia a scrivere. 

La chitarra ha una lunga storia che risale a oltre quattromila anni fa. Tuttavia, la forma moderna della chitarra, come la conosciamo oggi, è emersa nel XV secolo in Spagna. Inizialmente, la chitarra spagnola aveva quattro corde ed era usata soprattutto per accompagnare la voce umana. Nel corso dei secoli successivi, furono aggiunte nuove corde e la chitarra divenne uno strumento solista molto popolare. La chitarra classica, come la conosciamo oggi, ha sei corde e un corpo di forma simile ad una clessidra.
La parola chitarra sembra abbia origine dalla parola “chartar” che nell’antico linguaggio  Persiano indicava uno strumento musicale a quattro corde.
Nel corso del XIX e XX secolo, la chitarra ha avuto una grande diffusione e ha raggiunto nuovi livelli di popolarità grazie a generi musicali come il blues, il rock, il jazz e il pop. La chitarra elettrica, in particolare, ha rivoluzionato la musica moderna, permettendo di creare suoni e stili unici e di produrre un suono più potente e amplificato.
Oggi, la chitarra è uno degli strumenti musicali più popolari al mondo e viene suonata in una vasta gamma di generi e stili musicali.

Anche in questo caso mi ritengo soddisfatto dalla risposta.
Chat GPT ha mantenuto il fuoco sulle origini dello strumento e sull’etimologia della parola in maniera abbastanza concisa. Fino a qui molto bene direi!
Parlare di chitarra Chat GPT AI si sta rivelando molto utile.

open ai

Interrogo Chat GPT su scale e triadi

E' arrivato il momento di chiedere all’Intelligenza Artificiale di Chat GPT qualcosa di più specifico.

Quali sono le note di una scala maggiore di FA?

La scala maggiore di FA è formata dalle seguenti note: FA, SOL, LA, SIb, DO, RE, MI.
Questa scala contiene un bemolle (SIb) che indica che la quarta nota della scala viene abbassata di un semitono. La scala maggiore di FA è spesso utilizzata in diversi generi musicali tra cui il blues e il rock.

Anche in questo caso sono abbastanza soddisfatto della risposta. Le note della scala sono proprio quelle. Tuttavia, a proposito del quarto grado, se è vero che il SIb è abbassato si un semitono rispetto al SI naturale, l'affermazione potrebbe essere fuorviante.
In una scala maggiore infatti il quarto grado si trova sempre alla stessa distanza dalla tonica, distanza la cui ampiezza misura due toni ed un semitono.
Anche l’affermazione finale la trovo un pochino fuori luogo in quanto sebbene la scala maggiore venga utilizzata in moltissimi contesti musicali, il blues forse è proprio uno di quei territori in cui sono altre le scale sulle quali i musicisti si concentrano, come ad esempio la scala pentatonica o la scala misolidia.
Questo mi porta a ridimensionare un pochino l'autorevolezza delle risposte del mio interluocutore, che è sicuramente molto preparato, ma evidentemente non suona uno strumento musicale.
Passo ad un altra domanda.

Come si costruisce un accordo minore?

Per costruire un accordo minore in musica, si parte dalla tonica dell’accordo e si aggiungono altre due note che seguono una particolare sequenza di intervalli.
In generale gli accordi minori sono composti da tre note, la tonica, la terza minore e la quinta giusta. La terza minore è la nota che si trova tre semitoni sopra la tonica, mentre la quinta giusta si trova a sette semitoni sopra la tonica.

Un esempio di accordo minore è La minore, formato dalle note LA, DO, MI.
In notazione musicale, un accordo minore viene indicato con una lettera minuscola “m” o con un simbolo “-“ dopo il nome dell’accordo. Ad esempio l’ acccordo di LA minore viene indicato come Am o A-.


Molto bene sulla teoria degli accordi, bravo Chat GPT!

artificial intelligence

A proposito di blues

Dunque, visto che prima accennavamo al blues

Quali sono i 10 migliori dischi blues del XXI secolo?

Come modello linguistico, non ho la capacità di formulare giudizi personali su questioni estetiche come la qualità di un album. Tuttavia, posso fornirti una lista di 10 dischi blues pubblicati nel 21° secolo che sono stati molto acclamati dalla critica:

  1. "Let Them Talk" di Hugh Laurie (2011)
  2. "The Well" di Charlie Musselwhite (2010)
  3. "The Healer" di John Lee Hooker (2010)
  4. "The Road We're On" di Sonny Landreth (2003)
  5. "Mule" di Gov't Mule (2013)
  6. "Revelator" dei Tedeschi Trucks Band (2011)
  7. "From the Reach" di Sonny Landreth (2008)
  8. "Living Proof" di Buddy Guy (2010)
  9. "The Devil You Know" di Rickie Lee Jones & Ben Harper (2012)
  10. "Electric Dirt" di Levon Helm (2009)

Chiaramente una domanda provocatoria la mia, scaturita dalla risposta al quesito precedente.
Ho molto apprezzato l'onestà di Chat GPT, che ha ammesso di non potersi lanciare in giudizi personali su questioni estetiche. Devo dire che effettivamente sono quasi tutti dischi pazzeschi di colossi del blues; la maggior parte dei quali vincitori di Grammy Award come miglior album dell'anno.
Magari non avrei inserito in questa top ten Hugh Laurie, che per chi non lo sappia è l'attore che interpreta Dr House e che ho scoperto essersi lanciato nella carriera discografica proprio con Let Them Talk. L'album contiene diverse collaborazioni importanti e a onor del vero va detto che nel 2011 è stato l'album blues che ha venduto più copie nel Regno Unito.
Per quel che riguarda invece The Healer di John Lee Hooker, beh si tratta di una ristampa in quanto il disco è uscito nel 1989.

Le classifiche musicali sono sempre più che opinabili, però devo dire che l'Intelligenza Artificiale di Chat GPT ha tirato fuori delle belle chicche!
A proposito, per restare in tema, questa è la nostra selezione dei 10 dischi blues rock da ascoltare assolutamente e qui invece una guida all'ascolto sul delta blues.

vinyl chat gpt

Una domanda sugli accordi estesi

Quali note ci sono all’interno di un accordo Cmaj13?

Ecco la risposta di Chat GPT:


Un accordo di Cmaj13 comprende le seguenti note:
DO (tonica)
MI (terza maggiore)
SOL (quinta giusta)
SI (sensibile)
RE (nona maggiore)
FA# (undicesima maggiore)
LA (tredicesima maggiore)

Beh, qui devo dire che ha azzeccato tutte le note che teoricamente appartengono all’accordo, tuttavia ha chiamato erroneamente la nota Fa# undicesima maggiore. Sappiamo infatti che l’undicesima si comporta come la quarta e quindi può essere solo giusta, diminuita o eccedente. In questo caso si tratta di undicesima eccedente. Il fatto che all’interno di questo accordo sia presente FA# piuttosto che FA naturale dipende più che altro da un fattore di consonanza. Infatti il FA naturale andrebbe a creare un intervallo di tritono con il SI, settimo grado maggiore (sensibile) di DO cambiando i connotati dell’accordo.
A onor del vero va detto che ponendogli la stessa domanda in lingua inglese Chat GPT non ha commesso questo errore, infatti ha indicato la nota Fa# come "Sharp Eleventh", cioè proprio undicesima eccedente. Un intoppo nella traduzione quindi.  Una conferma del fatto che chat gpt lavora meglio in lingua inglese.

Per padroneggiare gli accordi estesi è bene non avere dubbi sulla formazione delle triadi. Ecco un link ad un articolo proprio sulla formazione delle triadi.
Qui invece trovate il link per ripassare la teoria sugli intervalli.

open ai chat gpt



Chiedo a Chat GPT come creare una modulazione

Come creo una modulazione all’interno di una progressione di accordi ?
Ecco la risposta che l'intelligenza Artificiale di Chat GPT ha formulato:

La modulazione all’interno di un giro di accordi può essere realizzata utilizzando alcune tecniche armoniche. Ecco alcuni suggerimenti.
Accordi intermedi. Per modulare da una tonalità all'altra puoi utilizzare accordi intermedi che condividono note in comune con entrambe le tonalità. Ad esempio se vuoi modulare da C maggiore a G maggiore puoi utilizzare l’accordo di D7 come accordo intermedio, in quanto contiene le note comuni a entrambe le tonalità
Utilizza la modulazione circolare, è una tecnica armonica che prevede il passaggio da una tonalità ad un altra correlata attraverso una serie di accordi intermedi. Ad esempio puoi modulare da C maggiore ad Amin utilizzando come accordo intermedio G7.
Utilizza un pivot chord: il pivot chord è un accordo che appartiene ad entrambe le tonalità  e che può essere utilizzato per passare da una tonalita all’altra. Ad esempio se vuoi modulare da C maggiore a E maggiore puoi usare G#min come pivot chord in quanto appartiene a entrambe le tonalità. 
Utilizza la tecnica della sequenza armonica, una tecnica che permette di passare gradualmente da una tonalità all’altra. Ad esempio puoi utilizzare una sequenza di accordi come C, Am, F, Dm, G, Em per modulare da C maggiore a E minore.
In ogni caso è importante scegliere gli accordi intermedi o le tecniche armoniche in modo da mantenere la coerenza musicale e la fluidità del brano.

Beh, finalmente comincio a vedere vacillare un pochino il mio interlocutore. Ci sono affermazioni imprecise e alcune proprio sbagliate.
Quando parla di accordi intermedi penso si riferisca in realtà al concetto di dominanti secondarie. Infatti D7 è la dominante di G maggiore e quindi l' accordo non può appartenere anche alla tonalità di C maggiore. 
Stessa cosa quando parla di pivot chord riferendosi a G#min come accordo comune alle tonalità di C maggiore ed E maggiore. G#min appartiene solo alla seconda di queste tonalità.

Idee confuse qui.. è stato più che altro un esercizio a scovare l’errore.

developing chat gpt

Domanda sull’utilizzo delle scale modali

Vediamo ora come se la cava l'Intelligenza Artificiale di Chat GPT sui modi.

Come suono una scala modale frigia sulla chitarra?

  1. Parti dalla nota di base della scala modale frigia, che è la tonica. Ad esempio, se vuoi suonare la scala di MI frigio, la tonica sarà MI.
  2. Costruisci la scala modale frigia utilizzando la formula tonica-b2-b3-4-5-b6-b7. Quindi, per la scala di MI frigio, la scala sarà composta dalle note MI-FA-SOL-LA-SI bemolle-DO-RE.
  3. Puoi suonare questa scala su una sola corda o su più corde sulla tastiera della chitarra. Ad esempio, se vuoi suonare la scala di MI frigio sulla corda MI (la corda più spessa), puoi iniziare a suonare la nota MI sulla 12a casella e poi seguire la scala modale frigia, suonando la nota FA sulla 13a casella, la nota SOL sulla 15a casella, e così via.
  4. Puoi anche suonare la scala modale frigia utilizzando diverse posizioni di diteggiatura sul manico della chitarra. Ciò ti consente di muoverti più agevolmente sulla tastiera e di suonare la scala in modo più fluido. Ad esempio, puoi utilizzare una diteggiatura a tre note per suonare la scala di MI frigio sulla corda MI, partendo dalla 12a casella e utilizzando le dita 1, 3 e 4 sulla 12a, 14a e 15a casella rispettivamente.
  5. Ricorda di praticare lentamente all'inizio, prestando attenzione all'intonazione e alla pulizia delle note. Quando ti senti a tuo agio con la scala modale frigia, puoi provare ad improvvisare utilizzando questa scala per creare melodie e soli sulla chitarra

Allora, qui sono corrette la premessa e la struttura intervallare che è effettivamente 1 b2 b3 4 5 b6 b7.
Tuttavia quando si tratta di dare un nome a questi gradi non so perchè ma salta fuori un SIb come quinto grado. Il modo frigio ha la quinta giusta (SI naturale) e non la quinta diminuita, altrimenti diventa una scala locria.

Quando si tratta di dare indicazioni su dove andare a suonare questa scala sulla chitarra Chat GPT sembra perdersi. Ho provato anche in questo caso a riproporgli la domanda in inglese ma questa volta la risposta è stata identica. Per scrupolo ho provato a chiedergli anche una scala locria di MI..niente da fare, anzi, sono saltate fuori cose a dir poco strampalate.

Chat GPT bocciato sui modi. 
Se anche voi avete qualche dubbio sulle scale modali o sul loro utilizzo, qui sul blog c'è proprio un articolo dedicato ai Modi della scala maggiore.

introducing chat gpt

Chiedo all' Intelligenza Artificiale di Chat GPT perchè è complicato suonare

Un pochino demoralizzato dalla qualità delle ultime risposte di Chat GPT, provo a spostarmi su un ambito più colloquiale ma che necessita di molta esperienza per organizzare una risposta sensata: opinioni e consigli su come progredire sulla chitarra. Continuiamo a parlare di chitarra e vediamo come se la cava qui l' Intelligenza Artificiale di Chat GPT.

Perchè è difficile suonare la chitarra?

In pochi secondi ecco che inizia a comparire la risposta.

La chitarra può essere difficile da suonare per diversi motivi:

  1. La tecnica: la chitarra richiede una tecnica specifica per essere suonata correttamente. Imparare la tecnica corretta richiede tempo, pratica e impegno costante.
  2. La coordinazione: suonare la chitarra richiede una buona coordinazione tra le dita della mano sinistra (che premono le corde sulla tastiera) e la mano destra (che strimpella o pizzica le corde). A volte può essere difficile coordinare queste due parti del corpo in modo efficace.
  3. La lettura delle note: la chitarra richiede anche la lettura delle note sulla partitura musicale. Leggere le note richiede pratica e un certo livello di conoscenza della teoria musicale.
  4. La memorizzazione delle canzoni: molte canzoni richiedono l'utilizzo di accordi o di riff specifici. Memorizzare questi accordi e riffs può richiedere tempo e pratica costante.
  5. Il dolore alle dita: all'inizio, suonare la chitarra può causare dolore alle dita, soprattutto alla mano sinistra. Questo dolore scompare gradualmente con la pratica costante, ma può essere un ostacolo all'inizio.

Tuttavia, con la pratica costante e la perseveranza, suonare la chitarra diventa sempre più facile e divertente. Con il tempo, la tecnica migliora, la coordinazione diventa più naturale e la lettura delle note diventa più facile.

Beh, devo dire che l'Intelligenza Artificiale di Chat GPT è tornata sul pezzo. Anche se è rimasta un po' sul generico, come del resto un po' generica era la domanda, la risposta è stata concisa e realistica.

software

Chiedo all' Intelligenza Artificiale di Chat GPT come posso migliorare sullo strumento

Come posso migliorare sulla chitarra?

Ci sono molte cose che puoi fare per migliorare sulla chitarra, ecco alcune idee:

  1. Pratica costante: la pratica costante è essenziale per migliorare sulla chitarra. Cerca di dedicare un po' di tempo ogni giorno alla pratica e cerca di mantenere una routine di pratica regolare.
  2. Studia la teoria musicale: comprendere la teoria musicale ti aiuterà a capire la struttura delle canzoni e ti permetterà di suonare con più facilità. Studia le scale, gli accordi, i modi e le progressioni di accordi.
  3. Suona con altri musicisti: suonare con altri musicisti può aiutarti a sviluppare le tue capacità di ascolto e la tua capacità di suonare in modo sincronizzato con gli altri.
  4. Ascolta diverse forme di musica: ascoltare diversi generi di musica può aiutarti ad ampliare il tuo repertorio musicale e a sviluppare una maggiore comprensione della musica.
  5. Prendi lezioni: prendere lezioni da un insegnante esperto può aiutarti a correggere i tuoi errori tecnici e ad apprendere nuove tecniche.
  6. Partecipa ad un gruppo musicale: unirsi ad un gruppo musicale può darti l'opportunità di suonare insieme ad altri musicisti, imparare nuove canzoni e sviluppare la tua abilità di esibirti in pubblico.
  7. Sperimenta: prova nuovi stili, tecniche e suoni sulla tua chitarra. Questo ti aiuterà a sviluppare la tua creatività e ad esplorare nuove possibilità musicali.
  8. Registrati: registrare la tua musica ti permette di ascoltare la tua esecuzione e di individuare le aree in cui hai bisogno di migliorare. Ti aiuta anche a monitorare i tuoi progressi e a tracciare il tuo sviluppo nel tempo.

Beh che dire.. risposta più azzeccata ed esaustiva non potevo aspettarmela.
Suonare con gli altri, unirsi ad una band, prendere lezioni da un insegnante esperto, sperimentare, registrarsi.. sono sicuramente fra i consigli migliori per progredire ed acquisire consapevolezza sullo strumento.
A tal proposito ti segnalo un articolo molto interessante che parla di come studiare e creare una propria routine di studio.
Ora continuiamo a parlare di chitarra con l’Intelligenza Artificiale di Chat GPT.

 domande

Conclusioni, cosa penso di questa mia prima esperienza con l'Intelligenza Artificiale

Sono arrivato al termine di questa mia prima esperienza ed è quindi tempo di tirare le somme.
Parlare di Chitarra con l’Intelligenza Artificiale di Chat GPT mi ha sicuramente stupito per la forma conversazionale con cui è stata addestrata a formulare risposte. Sembra veramente di avere a che fare con un super tutor, un compagno virtuale molto educato e super informato.
Tra l'altro, Il fatto che sia in continuo sviluppo mi fa ben sperare.
Ci sono sicuramente ambiti in cui il grado di infallibilità di questo software raggiunge livelli pazzeschi, ma la musica per il momento non è uno di quelli.
Nella fattispecie, alcune risposte vengono generate rapidamente e, nonostante siano confezionate in maniera piuttosto autorevole, contengono al loro interno inesattezze, bug e imprecisioni facilmente verificabili.
Conversare in lingua Inglese permette di ottenere risposte più precise che in Italiano. Non so se questo dipenda da un discorso di fonti o se sia una questione di algoritmi di traduzione, se così si possono chiamare.

Per il momento penso che continuerò a parlare di chitarra con Chat GPT AI, consapevole del fatto che in ambito tecnico/teorico musicale la strada da fare è ancora lunga.

Se sei incuriosito dall'argomento Intelligenza Artificiale potresti trovare interessante il video qui sotto. Ciao, alla prossima!



fine
Giulio Peretti - 

Ti è piaciuto l'articolo?

Valutazione: 5.00/5. Da 2 voti.
Attendi un secondo…
guitar prof Testa e Scritta

© 2024 - guitarprof.it - info@guitarprof.it